Case nuove o usate: cosa scelgono gli italiani?

Pubblicata il 17/03/2020

Una recente indagine sul settore immobiliare ha indagato sulle preferenze degli italiani in termini di scelta della propria abitazione. Quando si vuole comprare casa, si preferisce comprarne una di nuova costruzione o si sceglie l’usato?

Vuoi vendere casa?
Con Dove.it vendi la tua casa a
ZERO COMMISSIONI

Il nuovo è in crescita

Scegliere un immobile di nuova costruzione ha diversi vantaggi, due su tutti il fatto di essere più moderno e di offrire migliori tecnologie e soluzioni sostenibili, che permettono un buon risparmio energetico. A preferire questa tipologia di immobili, avendo a cuore questo tipo di esigenze, è circa il 20% della popolazione italiana, una percentuale in leggero aumento rispetto al 2018. Con l’assestamento del mercato vissuto nel 2019, infatti, gli immobili di nuova costruzione, che erano stati penalizzati dalla crisi economica, hanno iniziato lentamente a riprendersi e ad essere più considerati dagli acquirenti.

Guardando all’andamento dei prezzi delle nuove costruzioni e delle soluzioni ristrutturate, si può vedere che questi hanno registrato una buona crescita, già a partire dal secondo semestre del 2017 e tutt’ora in corso. Bisogna però notare che, sul lungo periodo (in particolare dal 2009 al 2019), c’è stata comunque una perdita di valore pari al 26,7%, molto superiore rispetto a quella che hanno subito gli immobili usati.

Chi sceglie di comprare un immobile di nuova costruzione?

Per quel che riguarda la tipologia di persone che scelgono di acquistare case nuove, l’indagine evidenzia che si tratta soprattutto di famiglie e, nella maggior parte dei casi, di età giovane (in media l’età dell’acquirente è infatti inferiore ai 45 anni).

Gli immobili di nuova costruzione vengono acquistati per essere utilizzati come:

  • abitazioni principali (81,1%)

  • proprietà da mettere a reddito (13,5%)

  • case vacanza (5,4%, con una crescita negli ultimi anni che comprova l’interesse per il nuovo da parte di chi cerca una seconda casa nelle zone di villeggiatura, sia al mare che in montagna)

Interessante infine notare come il target di persone che sceglie il nuovo (sia per acquisto che in locazione) apprezza sempre di più quelle tipologie di immobili che offrono anche la possibilità di avere aree comuni, ad esempio con spazi dedicati al fitness o ai bambini.

L'usato continua a prevalere

Quest’analisi delle compravendite (che ha osservato le transazioni effettuate in Italia nel primo semestre del 2019) ha confermato la predilezione degli italiani per le tipologie di immobili usati, scelti dal 79,2% di coloro che hanno comprato casa.

Le motivazioni principali che spingono a preferire l’usato sono:

  • il fatto che risulti spesso molto più economico rispetto all’acquisto di un immobile di nuova costruzione

  • la possibilità di avere maggior spazio per la personalizzazione della proprietà

Condividi questa notizia:

Vuoi vendere al miglior prezzo?