Case in campagna: boom di interesse nel mercato post-covid

Pubblicata il 10/08/2020
case campagna post-covid

Dopo la fine del lockdown, sempre più persone si sono interrogate sull’adeguatezza della propria abitazione rispetto alle nuove necessità emerse durante il periodo di emergenza. Sono numerosi gli italiani che, in seguito all’epidemia di covid, infatti, hanno deciso di cambiare casa, scegliendo di comprare casa avendo in mente spazi più ampi, aree all’aperto e maggiore privacy e riservatezza.

Questo ha comportato un aumento della domanda di case in periferia e, come è emerso da una recente ricerca, anche di case in campagna, che possono garantire in primo luogo più spazi all’aperto grazie alla presenza di ampi giardini e in secondo luogo una maggiore distanza da assembramenti e dal caos cittadino, garantendo anche una maggior protezione da eventuali nuove epidemie.

Vuoi vendere casa?
Con Dove.it vendi la tua casa a
ZERO COMMISSIONI

Ville in campagna al centro dell’interesse

Fra le case che hanno più valore dopo l’emergenza coronavirus spicca una categoria che in precedenza aveva un posto solo marginale all’interno nel mercato immobiliare italiano, ovvero quello delle case di campagna, prima categoria apprezzata quasi totalmente da grandi appassionati della natura o da stranieri amanti del nostro paese in cerca di case vacanza.

Dopo il lockdown, è evidente come molti italiani abbiano scoperto un nuovo amore per la natura, spingendoli a comprare o affittare case immerse nel verde, che possano garantire una maggior sicurezza e una qualità della vita superiore rispetto a quella della città.

Non troppo lontani dalla città

Nonostante questo ritrovato interesse per la natura e per soluzioni abitative più riservate, comunque, è importante rimanere connessi con la città e per questo le soluzioni maggiormente preferite sono quelle situate nelle zone collinari e di campagna poco distanti e ben collegate con i centri maggiori, specialmente per famiglie e lavoratori.

Cosa cercano gli acquirenti?

Chi compra casa nelle campagne e nelle aree collinari intorno alle grandi città cerca principalmente rustici e abitazioni già ristrutturate, pronte per essere abitate e che non necessitino di particolari lavori.

Dal momento che i prezzi in queste aree sono tendenzialmente minori rispetto alle città, poi, con un budget in proporzione più basso rispetto a quello che servirebbe nei grandi centri si può puntare a ottenere proprietà con ottime metrature (magari anche su più livelli), con ampi spazi esterni, vista panoramica sulla natura e magari anche una piscina, nel caso delle soluzioni più lussuose.

Il budget medio per chi cerca questo tipo di abitazioni viaggia tra i 350.000 e i 400.000 euro per un immobile ristrutturato, che, come è emerso da una recente ricerca, spesso viene acquistato anche nell’ottica di aprire piccole attività legate all’agroalimentare, visto l’interesse nuovamente emerso degli italiani anche per il cibo fatto in casa durante i mesi del lockdown.

Condividi questa notizia:

Vuoi vendere al miglior prezzo?