Osservatorio immobiliare OMI: che cos’è e come funziona

Aggiornata il 06/08/2021da Redazione

L’Agenzia delle Entrate si occupa di rilasciare le quotazioni immobiliari per zone territoriali omogenee dette “OMI”.

Vediamo insieme quali sono questi dati e come vengono forniti.

Osservatorio immobiliare OMI: che cos’è e come funziona

Dove.it è un'agenzia immobiliare online che si affida alla tecnologia e ai migliori agenti sul territorio per garantire ai propri clienti una corretta valutazione immobile e per vendere casa online al miglior prezzo e nel minor tempo possibile. Semplificando i processi è in grado di offrire un servizio a ZERO commissioni per chi vende mantenendo al centro della sua offerta la relazione umana tra clienti e agenti tramite le sue agenzie immobiliari sul territorio.

Che cos’è l’OMI

L’Osservatorio del Mercato Immobiliare è una banca dati che permette di consultare le quotazioni dei valori degli immobili e delle locazioni su tutto il territorio italiano.

L’Agenzia delle Entrate l’ha creata per fornire una maggiore trasparenza ai contribuenti e per realizzare degli studi approfonditi.

La Banca Dati delle quotazioni immobiliari fornisce con cadenza semestrale, per delimitate zone territoriali, i seguenti valori:

  • intervallo minimo/massimo del prezzo;
  • unità di superficie in euro al metro quadrato;
  • tipologia immobiliare;
  • stato di conservazione;
  • valori di mercato e locazione.

L’OMI si basa su tre assiomi importanti:

  • affidabilità delle quotazioni dei prezzi di mercato e dei relativi valori;
  • la valorizzazione a fini statistici e informativi;
  • analisi e studio del mercato immobiliare.

Le quotazioni OMI sono rilasciate in modo semestrale e fanno riferimento ai comuni presenti negli archivi catastali. I dati sono accessibili dal sito dell’Agenzia delle Entrate e permettono di conoscere i valori immobiliari dei semestri precedenti.

Il processo estimativo realizzato dall’OMI, non può essere sostitutivo della stima puntuale perché forniscono indicazioni di massima. Viene individuato un intervallo di quotazioni in cui ricade il valore medio delle unità immobiliari. Per una stima puntuale è necessario affidarsi ad un professionista che può descrivere in maniera completa l’immobile e assegnargli il giusto valore.

La stima dell’OMI fornisce non il valore economico dell’incontro tra domanda e offerta, ma la ricchezza che è potenzialmente contenuta per unità di superficie in una determinata area geografica.

Per una stessa tipologia possono essere presenti più stati di conservazione e viene specificato quello più prevalente. Nel caso di box, posti auto e autorimesse non è considerato significativo il diverso apprezzamento del mercato. Con negozi e centri commerciali viene rilasciato un giudizio relativo alla posizione commerciale e non allo stato di conservazione.

Sai quanto vale la tua casa?
Ottieni una valutazione gratuita e immediata dai nostri esperti

Le aggregazioni della banca dati

Per fornire dati a livello statistico l’Agenzia Delle Entrate ha creato le seguenti aggregazioni:
  • per fascia vi è un’aggregazione di zone omogenee e il territorio viene ripartito in centrale, semicentrale, periferica, suburbana ed extraurbana;
  • per zona si intende una porzione di territorio dove si registra un'uniformità di condizioni economiche e socio-ambientali;
  • per destinazione d’uso la suddivisione è in residenziale, commerciale, terziaria e produttiva;
  • per tipologia edilizia per classificazione di edifici o raggruppamenti di edifici;
  • per stato di manutenzione e conservazione con stato ottimo, normale e scadente.
Vuoi vendere casa?
Dove.it vende la tua casa al miglior prezzo, in poche settimane e a ZERO COMMISSIONI

Condividi questa guida:

Vuoi sapere quanto vale la tua casa?