La Legge di Bilancio conferma il Bonus Condomini per il 2020

Pubblicata il 07/12/2019
condominio

Nella nuova Legge di Bilancio 2020 sono presenti alcuni interessanti aggiornamenti rispetto al bonus condomini, che comprende una serie di bonus fiscali legati alla casa e agevolazioni per chi deciderà di effettuare determinati miglioramenti al proprio immobile. In particolare, lo sconto IRPEF riguarderà gli interventi di:

  • ristrutturazione

  • adeguamento antisismico

  • miglioramento al fine di aumentare il risparmio energetico di un immobile, per renderlo più ecologico e creare meno sprechi

  • rimozione dell’amianto

  • rifacimento delle facciate, dei balconi e delle terrazze

Vuoi vendere casa?
Con Dove.it vendi la tua casa a
ZERO COMMISSIONI

Durata e dettagli dell'agevolazione

Per effetto della Legge di Bilancio dello scorso anno, è stato previsto che la durata dell’agevolazione non sia solamente di un anno, ma di ben cinque anni e che, nello specifico degli interventi messi in campo per migliorare le prestazioni energetico di un immobile, la misura degli sconti aumenti in funzione del livello di efficientamento energetico raggiunto con i lavori. In questo modo:

  • se l’incidenza dell’intervento sull’edificio è superiore al 25%, la detrazione ecobonus condominio è pari al 70%

  • se l’intervento di risparmio energetico migliora la prestazione invernale ed estiva dell’immobile, spetta una detrazione ecobonus condomini fino al 75%

Le novità rispetto al passato

Le novità importanti del bonus condominio rispetto al passato sono due:

  • la perizia obbligatoria degli edifici. In questo senso, per ottenere lo sconto IRPEF sarà necessario da parte del condominio richiedere il rilascio di una dichiarazione sostitutiva di certificazione, che potrebbe essere controllata a campione, con la decadenza del beneficio nel caso si facciano false dichiarazioni

  • i crediti dell’ecobonus possono essere ceduti anche a terzi, oltre che alle imprese che effettuano gli interventi di miglioramento. In questo modo, il Governo ha cercato di superare le situazioni di difficoltà per cui spesso molti condomini non dispongono della liquidità immediata per affrontare simili interventi di miglioramento