Come comprare casa all’asta a Milano

Aggiornata il 13/07/2021da Redazione

Se si vuole acquistare casa a Milano, città con un mercato immobiliare in continuo e rapido movimento, bisogna essere pronti e veloci. L’asta può essere la giusta opportunità, da cogliere al momento opportuno.

Il flusso delle vendite e acquisti, ma soprattutto l’elevato prezzo al metro quadro, possono scoraggiare chi vorrebbe comprare casa, che dunque sceglie sempre più spesso di affittare. A lungo andare questa scelta può non trasmettere la stessa sicurezza di un immobile di proprietà, soprattutto a noi italiani, da sempre legati al mattone.

Tuttavia esiste un’alternativa all’affitto, così come al più tradizionale metodo di vendita. A volte infatti, controllare quotidianamente in maniera generica le diverse piattaforme su cui sono caricati gli annunci immobiliari, non basta anche all’occhio più attento.

Un’idea, oltre che cercare la propria casa dei sogni entro il range di prezzo che rientra nelle nostre tasche, è ricercare le vendite di immobili all’asta nella zona della città che più ci interessa.

Il sito del Tribunale di Milano mette a disposizione un elenco per comprare casa all'asta a Milano. Oppure, può trovare annunci sui portali immobiliari, che devono per legge esplicitare chiaramente che si tratta di immobili all’asta o consultare il portale delle vendite pubbliche.

Dove.it è un'agenzia immobiliare online che si affida alla tecnologia e ai migliori agenti sul territorio per garantire ai propri clienti una corretta valutazione immobile e per vendere casa online al miglior prezzo e nel minor tempo possibile. Semplificando i processi è in grado di offrire un servizio a ZERO commissioni per chi vende mantenendo al centro della sua offerta la relazione umana tra clienti e agenti tramite le sue agenzie immobiliari sul territorio.

I vantaggi della partecipazione ad un’asta a Milano

Anche per chi cerca casa a Milano, mediante l’asta viene offerta la possibilità di ottenere a un prezzo molto inferiore rispetto la media del mercato. I dati dicono infatti che i compratori d’asta risparmiano in media il 30% nell’acquisto.

La riforma di legge ha previsto una riduzione della garanzia necessaria per la presentazione e la partecipazione alle offerte all’asta, abbassando il valore della transazione dal 20% al 5%.

Inoltre, non tutti sanno che è possibile chiedere un mutuo - muovendosi con anticipo - alla propria banca, anche del 100%, per l’acquisto all’asta. Se da un lato la competizione per l’aggiudicazione aumenta, dall’altro il mercato diventa sempre più aperto a tutti i cittadini.

Una novità recente è il fatto che le aste al giorno d’oggi possono avvenire per via telematica o mista. Ciò significa che per partecipare può essere sufficiente la presenza virtuale, attraverso il Portale delle vendite pubbliche. Questa possibilità, in un periodo come quello attuale, può essere davvero interessante, soprattutto se si è impossibilitati a presentarsi di persona.

Dal 2019 al 2020 c’è stato un aumento dei 25% del numero degli immobili messi all’asta. Se si pensa allo sfortunato periodo attuale, anche nel 2021 molto probabilmente il trend non calerà, per il numero di debitori sempre più cospicuo. Per chi intende acquistare, questa rimane una buona notizia.

Inoltre, più della metà degli immobili all’asta si trova al Nord, dove c’è un tasso di concentrazione molto più alto del Centro-Sud. In particolare, la Lombardia si colloca al primo posto.

Trovare immobili all’asta a Milano è dunque più facile che in altre zone d’Italia.

Stai comprando la casa giusta?
Ottieni una seconda opinione da un consulente esperto che ti affiancherà dalla valutazione al rogito.

Alcuni rischi della partecipazione ad un’asta a Milano

Nelle più grandi città d'Italia, Milano per prima, si svolgono aste immobiliari di continuo. Questo significa che c’è molta concorrenza, poiché il numero degli interessati è elevato, ed è uno delle località in cui la domanda è maggiore dell’offerta.

Seppure negli ultimi anni, molti interventi normativi hanno semplificato tutto l’iter delle aste immobiliari, garantendo una migliore trasparenza e accesso alle procedure, può rivelarsi ancora un processo insidioso.

Decidere di partecipare ad un’asta senza il supporto di alcun consulente, avvocato o commercialista che sia, è possibile, ma non alla portata di tutti.

E’ fortemente raccomandata una certa dimestichezza con i documenti burocratici e tutte le informazioni sull’immobile per comprendere e valutare in maniera adeguata il valore dell’oggetto in vendita.

Un altro grande rischio da non sottovalutare è che spesso gli immobili messi all’asta possono presentare dei problemi più nascosti e imprevedibili degli immobili messi in vendita normalmente.

Questi problemi possono essere di tipo strutturale o l’immobile necessita di ristrutturazioni più profonde del previsto, o alcune parti sono da mettere a norma. Altrimenti l’immobile può risultare occupato, anche abusivamente.

Inoltre, per la partecipazione all’asta bisogna essere preparati a presentare i documenti necessari. Ad esempio, rispettando i tempi indicati, bisogna presentare la fotocopia del proprio documento di identità e del codice fiscale in busta chiusa e non riconoscibile. Oppure, prima di partecipare per via telematica, è indispensabile procurarsi un indirizzo Pec.

Comprare un’immobile all’asta a Milano può essere un’idea valida e un’opportunità di risparmio non indifferente. Comunque consigliamo, in particolare a chi è alle prime armi, di informarsi bene dei rischi a cui si può andare incontro.

Vuoi vendere casa?
Dove.it vende la tua casa al miglior prezzo, in poche settimane e a ZERO COMMISSIONI

Condividi questa guida:

Vuoi comprare casa senza preoccupazioni?