Le domande da farsi prima di comprare casa

Pubblicata il 27/05/2020
domande comprare casa

Comprare casa è una decisione molto importante ed è un percorso che va affrontato con consapevolezza, avendo bene in mente come affrontare ogni vario passaggio che porterà all’acquisto dell’immobile, così da avere la giusta consapevolezza per farlo al meglio.

Prima di prendere un qualunque impegno di acquisto o di farsi coinvolgere emotivamente da un immobile, quindi, è importante riflettere bene e a lungo, pianificando come si deve il processo di ricerca: affidarsi al caso non serve, anche perché si potrebbe anche rischiare di incappare in vere e proprie truffe o, nel migliore dei casi, di perdere comunque del tempo.

Come prepararsi quindi nel modo migliore per l’acquisto di un immobile? Ecco qualche domanda che vi consigliamo di porvi prima di iniziare con la ricerca vera e propria, delle linee guida da seguire per non perdere di vista nessuno degli elementi da tenere in considerazione nel processo.

Quanto sono disposto a spendere?

La prima domanda da farsi riguarda le disponibilità di spesa: a seconda di quanto si potrà investire, infatti, cambierà la tipologia di immobile a cui si potrà puntare e avere un budget chiaro aiuterà a fare ricerche più mirate.

Potrebbe inoltre essere necessario richiedere un mutuo per la casa e anche da questo punto di vista sarà importante sapere quale cifra richiedere, rivolgendosi a vari istituti di credito per capire le varie tipologie di finanziamento disponibili e le loro condizioni. Per quel che riguarda il mutuo, poi, sarà importante capire anche quanta parte del reddito mensile che si percepisce potrà essere destinata al pagamento delle rate, così da aver chiaro anche un budget sul lungo periodo.

Cosa desidero e di cosa ho bisogno?

Fondamentale è poi individuare quale tipologia di immobile può essere più adatta alle proprie esigenze, pensando a quali sono le caratteristiche fondamentali che la casa dei nostri sogni deve possedere: quante camere da letto? quanti bagni? giardino o terrazzo? posto auto o garage? arredata o da arredare? Queste e altre domande serviranno per capire verso quali abitazioni indirizzare la ricerca, affinandola man mano che si visitano i diversi immobili.

Inoltre, sarà in generale importante capire quale tipologia di immobile scegliere (appartamento, casa indipendente, villetta, loft, ecc..) se si vuole puntare su un’abitazione nuova (e di conseguenza anche probabilmente più costosa), abitabile o da ristrutturare (più economica, ma con lavori da svolgere, che potrebbero anche allungare i tempi necessari per iniziare a viverci). Scegliere nuovo o usato influenzerà anche la metratura che si potrà avere a parità di spesa, essendo il primo più costoso del secondo.

Nella definizione di ciò che si desidera, è bene fare in modo che questo coincida anche con ciò di cui si ha oggettivamente bisogno, con le proprie esigenze legate a stile di vita e lavoro e soprattutto con il budget che si ha a disposizione. Una volta trovato un giusto compromesso fra tutti questi elementi, si potrà procedere a una ricerca in tutto e per tutto mirata.

Dove comprare?

Anche la zona della città in cui si vuole acquistare è un parametro importante da tenere in considerazione, sia perché anche all’interno di una stessa città nei vari quartieri i prezzi degli immobili possono variare notevolmente, sia perché l’area in cui si andrà a vivere condizionerà l’accessibilità ai servizi e la vicinanza al posto di lavoro, incidendo quindi sullo stile di vita.

Vivere in città, in periferia o in un paesino limitrofo, quindi? Privilegiare una zona già ben servita ma più cara o una più economica ancora in crescita? Per scegliere l’opzione giusta è necessario, anche in questo caso, valutare pro e contro di ogni possibilità, sempre in relazione a budget ed esigenze, e trovare una soluzione congeniale.

Quanto prevedo di rimanere nell’immobile?

In base all’età, alla situazione lavorativa e familiare le esigenze di una persona possono cambiare e non è detto che un’abitazione sia adatta a tutte le fasi della vita di un individuo. Per questo, è importante tener conto di quanto si prospetta di rimanere in un immobile, evitando però di rimanere rinchiusi nello schema della “casa dei sogni” in cui restare per tutta la vita: è meglio cercare la soluzione più adatta alle proprie esigenze del momento e del futuro prossimo, con la prospettiva che, se sarà necessario, si potrà sempre vendere l’immobile per acquistarne uno che risponderà meglio alle necessità che emergeranno man mano.

Mi devo affidare a un’agenzia immobiliare?

Rivolgersi a un’agenzia immobiliare può sicuramente aiutare ad essere supportati durante la fase di ricerca della casa perfetta, ma ancor prima di fare affidamento ai professionisti del settore è importante avere le idee chiare su cosa si sta cercando, quali sono le proprie disponibilità economiche e, in generale, su tutto ciò che è necessario tendere in considerazione quando si compra un immobile. Avendo le idee più precise su cosa si cerca, si potranno indirizzare al meglio gli agenti immobiliari, che comunque saranno sempre disponibili a dare consigli, suggerimenti e fornire soluzioni.

Condividi questa guida:

Vuoi vendere al miglior prezzo?