Bonus mobili ed elettrodomestici: la guida dell’Agenzia delle Entrate

Pubblicata il 18/01/2021da Redazione

L’Agenzia delle Entrate ha rilasciato una guida sul bonus mobili ed elettrodomestici. Il compito della guida è quello di fare chiarezza su tutti gli step necessari per usufruire del bonus. La guida è inoltre aggiornata al 2021 in seguito alla proroga stabilita dalla legge di bilancio del bonus.

Vediamo insieme i principali aspetti di questa guida e di come poter usufruire del bonus mobili e elettrodomestici.

Dove.it è un'agenzia immobiliare online che si affida alla tecnologia e ai migliori agenti sul territorio per garantire ai propri clienti una corretta valutazione immobile e per vendere casa online al miglior prezzo e nel minor tempo possibile. Semplificando i processi è in grado di offrire un servizio a ZERO commissioni per chi vende mantenendo al centro della sua offerta la relazione umana tra clienti e agenti tramite le sue agenzie immobiliari sul territorio.

Quando si può avere la detrazione

La detrazione Irpef del 50% è stata ideata per l’acquisto di beni con classe energetica non inferiore ad A+. L’agevolazione nel 2021 può essere fruita solo da chi ha realizzato un intervento di ristrutturazione edilizia dopo il 1° gennaio 2020.

Per ottenere la detrazione è necessario indicare all’interno della dichiarazione dei redditi le spese sostenute e devono essere ricondotte ad un singolo contribuente.

Quando si effettua un intervento sulle parti condominiali i condomini hanno diritto alla detrazione solo per i beni acquistati che saranno destinati ad arredare queste aree. Inoltre per ottenere il bonus la data di inizio dei lavori di ristrutturazione deve essere antecedente a quella in cui si acquistino i beni.

Vuoi vendere casa?
Dove.it vende la tua casa al miglior prezzo, in poche settimane e a ZERO COMMISSIONI

I possibili acquisti ammessi per la detrazione

All’interno della guida sono indicati gli acquisti che possono beneficiare della detrazione. Gli acquisti sono divisi per mobili nuovi che possono essere per esempio letti, armadi, scrivanie e per grandi elettrodomestici come frigoriferi, lavatrici e asciugatrici. Inoltre all’interno delle spese possono essere aggiunte le spese di trasporto e di montaggio degli acquisti.

I pagamenti e l’importo detraibile

I principali pagamenti devono essere effettuati tramite bonifico o carta di debito/credito. Se il pagamento è con bonifico non è necessario usare utilizzare quello specifico predisposto dalle banche o da Poste s.p.a..

L’importo detraibile va calcolato su un massimo di 16.000€ e per il 50% dell’importo. La detrazione deve essere ripartita in dieci quote annuali tra i soggetti beneficiari del bonus.

I documenti e le domande più frequenti

I principali documenti da conservare per usufruire del Bonus sono:

  • ricevuta del bonifico
  • ricevuta della transazione compiuta
  • documento di addebito sul conto corrente
  • le fatture di acquisto dei beni

All’interno della guida è stata inserita un’apposita sezione dove sono riportati i principali quesiti posti all’Agenzia delle Entrate per approfondire la tematica.

Condividi questa notizia:

Vuoi vendere al miglior prezzo?