La nuova tratta metropolitana a Torino

Pubblicata il 27/04/2021da Redazione

A Torino sono state ufficialmente inaugurate le due nuove fermate della metro di Bengasi e Italia 61. L’allungamento della linea metropolitana permette di collegare nuove aree della città e fornisce la possibilità ai cittadini di avvalersi di mezzi sostenibili come la linea metropolitana.

Vediamo insieme i dettagli del progetto.

Dove.it è un'agenzia immobiliare online che si affida alla tecnologia e ai migliori agenti sul territorio per garantire ai propri clienti una corretta valutazione immobile e per vendere casa online al miglior prezzo e nel minor tempo possibile. Semplificando i processi è in grado di offrire un servizio a ZERO commissioni per chi vende mantenendo al centro della sua offerta la relazione umana tra clienti e agenti tramite le sue agenzie immobiliari sul territorio.

Il progetto

Il progetto è durato nove anni ed è costato 193 milioni di euro. A pieno regime questo allungamento della linea permetterà un aumento del numero dei passeggeri del 12,5% (6 milioni l’anno).

La linea nel suo complesso è lunga 15,1 chilometri e permette di raggiungere Piazza Bengasi da Collegno in 25 minuti. La linea è stata allungata nel complesso di 2 chilometri.

L’inaugurazione è stata fatta dalla sindaca Chiara Appendino all’interno della stazione intermedia “Italia 61” e davanti a quello che sarà il futuro palazzo della regione.

Con l’inaugurazione del capolinea inoltre le stime sono quelle di una riduzione di 10 mila auto per la città e quindi una diminuzione dei livelli di inquinamento.

Sai quanto vale la tua casa?
Ottieni una valutazione gratuita e immediata dai nostri esperti

Le critiche al progetto

Le principali critiche mosse al progetto riguardano lo spiazzo che avrà 400 posti auto a pagamento presso il nuovo capolinea e sarà aperto a maggio.

Il malcontento riguarda soprattutto i commercianti che rischiano di avere un calo delle vendite, a causa del minor afflusso di persone per i posti auto a pagamento, e dei residenti che sarebbero limitati nel trovare posti dove parcheggiare la propria auto.

L’impatto a livello residenziale

L’accesso a queste nuove fermate può permettere una rivalutazione degli immobili nelle aree limitrofe e quindi un beneficio per gli attuali proprietari delle abitazioni.

Inoltre i cittadini presenti in quelle aree godranno di una miglior qualità dell’aria e potranno non avvalersi di veicoli per muoversi verso il centro città.

Condividi questa notizia:

Vuoi sapere quanto vale la tua casa?