Le cinque variabili che determinano il prezzo del tuo immobile

Pubblicata il 29/10/2019

Il prezzo a cui viene venduto un immobile è molto importante, sia dalla prospettiva del venditore che da quella dell’acquirente: da una parte, il venditore spera di poter ottenere il maggior guadagno possibile dalla vendita del proprio immobile di proprietà e dall’altra il compratore vorrebbe pagare un prezzo onesto e in linea con ciò che ha deciso di prendere, senza dover pagare cifre eccessive. Decidere a quale prezzo vendere il proprio immobile è quindi una decisione altamente significativa, che può influenzare le tempistiche necessarie per la vendita e anche l’interesse che l’immobile genererà nel pubblico di acquirenti potenziali. In questo senso, quindi quali sono le variabili che determinano il prezzo sul mercato di un immobile?

Noi di Dove.it, per aiutarti a capire se il prezzo di un immobile è corretto e soprattutto a cosa è dovuta la scelta di una determinata cifra piuttosto che un’altra, abbiamo selezionato cinque punti, cinque elementi che concorrono in modo primario alla definizione di un prezzo onesto e proporzionato per una casa. Ecco quindi qui di seguito gli aspetti da considerare per capire da cosa dipende il prezzo di un immobile:

Vuoi vendere casa?
Con Dove.it vendi la tua casa a
ZERO COMMISSIONI

Mercato della zona

La situazione del mercato circostante è molto importante da tenere sotto osservazione, perché permette di dare uno standard a cui allinearsi per scegliere a quale prezzo proporre il proprio immobile. Guardando al prezzo €/mq di ciò che è stato venduto in precedenza e di ciò che è attualmente in vendita, è possibile farsi un’idea di quelli che sono i prezzi medi in quella zona e quindi inserirsi in modo corretto in quello specifico contesto di mercato, senza svalutare o sopravvalutare la propria proprietà.

Stato dell’immobile

Un altro fattore è da tenere in considerazione per determinare il prezzo di vendita di una casa o di un appartamento è lo stato di manutenzione dell’immobile in cui si trova. Ad esempio, se si ha a che fare con una nuova costruzione o con un immobile ristrutturato a nuovo, il suo valore iniziale sarà più alto. Poter entrare in un immobile già abitabile, infatti, è più appetibile per un eventuale compratore, perché non avrà bisogno di sostenere spese aggiuntive. Se, invece, l’immobile ha bisogno di interventi di ristrutturazione, non sarà possibile chiedere un prezzo di partenza molto alto, in quanto un immobile in stato di manutenzione non ottimale viene considerato di valore inferiore rispetto a uno ben conservato o nuovo.

Caratteristiche che danno un plus

Ogni immobile può possedere caratteristiche che sono in grado di renderlo più competitivo e che possono aumentarne il valore sul mercato. Si può andare dai piccoli dettagli alle finiture più pregiate, tutti elementi che rendono un immobile unico nel suo genere e conferiscono alla proprietà un valore aggiunto. La presenza, ad esempio, di un impianto di condizionamento o di un impianto di domotica, del videocitofono, dell’allarme o della porta blindata possono essere considerati del plus molto interessanti da parte di chi compra, che potrebbe dimostrarsi ben disposto a pagare una cifra anche importante per assicurarsi un immobile con simili caratteristiche e optional aggiuntivi di pregio.

Piano dell'immobile

Anche il piano in cui si trova l’immobile può influenzare il suo valore. Infatti, a seconda che si tratti di un piano alto, di un piano basso o di un attico, è possibile richiedere un prezzo progressivamente maggiore, anche se questo aspetto è subordinato ad altre caratteristiche aggiuntive (ad esempio la presenza o meno dell’ascensore o la vista che si può godere all’esterno).

Posizione dell'immobile

Infine, l’ultimo aspetto che concorre in gran parte a determinare il prezzo di un immobile è la sua posizione: migliore è il posizionamento dell’unità immobiliare, maggiore potrà essere il prezzo richiesto. Se una casa si trova in una posizione interessante, magari nelle vicinanze di fermate dei mezzi pubblici o della stazione ferroviaria, così come di esercizi commerciali e servizi di vario genere (scuole, posti di lavoro, ospedali), risulterà più appetibile agli occhi di un compratore, che saprà di potersi inserire in una zona ben servita e dove può trovare tutto ciò che necessita. Meno sarà servita la zona, meno competitivo sarà l’immobile da questo punto di vista e il prezzo che potrà essere richiesto andrà rivisto di conseguenza.

Queste sono quindi le cinque variabili che abbiamo individuato come significative nel processo di assegnazione del prezzo di un immobile, essendo degli elementi che concorrono in modo importante al valore complessivo di una proprietà. Se desideri sapere qual è il valore del tuo immobile, puoi richiedere ai nostri agenti immobiliari una valutazione gratuita.

Condividi questa guida: