Continua la riqualificazione di CityLife: Generali compra Palazzo Scintille

Pubblicata il 21/12/2019

Il quartiere di CityLife a Milano si arricchisce di un nuovo elemento: Generali ha acquistato per 30 milioni di euro il Palazzo delle Scintille, con l’obiettivo di riqualificare e riportare in uso questo importante pezzo di storia milanese, inserendosi nel più grande progetto di rinnovamento portato avanti in questo innovativo quartiere della città. Comprare casa a Milano continua quindi a dimostrarsi una scelta vincente, proprio grazie all'aumento dei valori degli immobili dovuti a questo tipo di operazioni di riqualificazione.

Dopo l’annuncio della costruzione di una nuova porta d’accesso e di due ulteriori immobili a uso abitativo (di cui abbiamo parlato in un articolo dedicato), il quartiere di CityLife si arricchisce ancora, dimostrandosi una realtà dinamica e vivace, in cui i progetti di riqualificazione messi in campo sono numerosi e supportati da realtà private in supporto a quelle istituzionali, in cui Generali ha avuto un ruolo molto importante grazie ai forti investimenti che ha deciso di impiegare.

Vuoi vendere casa?
Con Dove.it vendi la tua casa a
ZERO COMMISSIONI

Il palazzo

L’immobile acquistato da Generali è l’ex Padiglione 3 della Fiera di Milano, conosciuto soprattutto con il nome di “Palazzo delle Scintille”. Si tratta di un edificio storico, risalente al 1923, progettato dall’architetto Paolo Vietti Violi, che l’aveva costruito con l’intento di ospitare il velodromo della città. Attualmente l’immobile è sottoposto a vincoli di carattere storico da parte della Soprintendenza, al fine di conservarne intatta la bellezza e l’importanza. Si tratta di uno spazio molto ampio, disposto su quattro livelli per 20mila metri quadri di superficie.

L'acquisto da parte di Generali

Generali Real Estate ha acquistato Palazzo Scintille partecipando a un’asta indetta dal Comune di Milano. In particolare, la modalità che era stata scelta era quella dell’asta all’incanto (come era già successo in precedenza per l’importante vendita di Pirelli 39), che ha visto contrapporsi Generali e Allianz, la quale già possiede l’omonimo grattacielo che si affaccia su Piazza Tre Torri. Dopo 52 rilanci, Generali si è aggiudicata l’immobile, con un’offerta finale di 30,1 milioni di euro a fronte di una base d’asta iniziale di 14,2 milioni di euro.

Il progetto di riqualificazione

L’ex Padiglione 3 della Fiera sarà reimmaginato, al fine di creare un nuovo luogo di incontro, un centro dove ospitare eventi e creare connessioni fra le persone. Il Palazzo delle Scintille, recentemente ristrutturato e sottoposto a vincoli di tutela storica, verrà quindi riorganizzato al suo interno, al fine di diventare un contesto perfetto per organizzare eventi e diventare un punto di riferimento nel quartiere di CityLife.

Scegliendo questa destinazione d’uso, Generali si attiene alle linee guida che erano state proposte dal Comune nel bando d’asta per l’acquisto dell’immobile. Secondo le dichiarazioni rilasciate dall’assessore al Demanio di Milano Roberto Tasca, l’obiettivo della vendita di Palazzo Scintille non era solo quello di valorizzare il bene tramite un importante investimento economico, ma soprattutto di restituire il suo spazio alla cittadinanza, rendendolo un luogo dove Generali potrà svolgere delle funzioni di utilità pubblica tramite l’organizzazione di eventi e conferenze.

Se vi interessa comprare o vendere casa nell'area, potete contattare la nostra agenzia immobiliare a Milano per maggiori informazioni.

Condividi questa notizia:

Vuoi vendere al miglior prezzo?