Torino: in aumento i valori immobiliari nel terzo trimestre 2020

Pubblicata il 15/10/2020da Redazione

Secondo quanto confermato dall’Istat, in Italia nel secondo trimestre 2020 i prezzi delle case sono cresciuti. Questo buon andamento post-lockdown si è registrato anche a Torino, che, oltre ad attestarsi su un buon andamento nel secondo trimestre, sta venendo un** aumento dei valori immobiliari anche durante il terzo trimestre** dell’anno.

Un’ottima notizia, quindi, per il mercato immobiliare del capoluogo piemontese, che anche in seguito al periodo di crisi dovuto all’epidemia di coronavirus non ha visto un calo dei valori e ha mantenuto un buon livello di interesse da parte dei possibili acquirenti per le case in vendita a Torino.

Vuoi scoprire quanto vale il tuo immobile nell’area? Richiedici una valutazione immobile a Torino gratuita e senza impegno.

Dove.it è un'agenzia immobiliare online che si affida alla tecnologia e ai migliori agenti sul territorio per garantire ai propri clienti una corretta valutazione immobile e per vendere casa online al miglior prezzo e nel minor tempo possibile. Semplificando i processi è in grado di offrire un servizio a ZERO commissioni per chi vende mantenendo al centro della sua offerta la relazione umana tra clienti e agenti tramite le sue agenzie immobiliari sul territorio.

Prosegue l’andamento positivo

Durante il terzo trimestre 2020 i valori immobiliari di Torino hanno visto un aumento del 2,3%, attestandosi su un prezzo medio di 1.678 euro al metro quadro. Su base annuale, inoltre, si è analizzato che le richieste da parte dei proprietari sono aumentate del 6,9%.
Vuoi vendere casa?
Dove.it vende la tua casa al miglior prezzo, in poche settimane e a ZERO COMMISSIONI

Quali zone crescono?

Le aree di Torino che hanno visto un aumento maggiore dei prezzi sono quelle periferiche, a conferma del fatto che post-coronavirus le case in periferia sono quelle più cercate. In particolare, crescono di più rispetto alle altre zone quelle di Borgo Vittoria-Vallette (2,3%) e di Borgo San Paolo-Cenisia-Pozzo Strada (3,7%). Un aumento più contenuto, ma comunque significativo, anche per San Donato-Parella (0,6%) e Aurora-Vanchiglia (0,9%).

In generale, analizzando tutti i quartieri della città, ben 14 sui 27 presi in considerazione dall’analisi effettuata da un noto portale di annunci immobiliari sul mercato dell’area mostrano un segno di crescita positivo.

Le zone più care

Alla luce dell’aumento dei valori, ma anche in base allo storico andamento positivo di alcune aree della città, le zone più care per acquistare casa a Torino nel terzo trimestre 2020 sono quelle di: Centro-Crocetta (2.798 euro al metro quadro, con punte fino ai 3.335 euro al metro quadro) e Cavoretto-Borgo Po (2.789 euro al metro quadro), a cui si aggiungono le già citate aree di Aurora-Vanchiglia e Borgo San Paolo-Cenisia-Pozzo Strada. Valori al di sopra della media generale della città anche nella zona di Cit Turin (2.583 euro al metro quadro) e di San Salvario (2.383 euro al metro quadro).

I quartieri più economici

Per chi ha un range di spesa inferiore, comunque, ci sono numerose aree di Torino in cui i prezzi, pur essendo leggermente saliti durante questo terzo trimestre, rimangono più accessibili. In particolare, sono cinque le zone che presentano valori sotto la media dei prezzi cittadini, con valori compresi tra i 1.591 euro di Mirafiori Nord-Santa Rita-Lingotto, fino a quelli di 978 euro al metro quadrato in media nelle aree di Regio Parco-Rebaudengo-Barriera Milano, i quartieri della periferia di Torino con i prezzi più contenuti.

Condividi questa notizia:

Vuoi vendere al miglior prezzo?