Lodi: nel 2019 sono cresciute le quotazioni degli affitti

Pubblicata il 08/05/2020da Redazione

Durante l’anno appena trascorso, nella città di Lodi il mercato immobiliare ha registrato un andamento discreto, specialmente per quel che riguarda le quotazioni immobiliari, che sono cresciute sia per quel che riguarda i prezzi al metro quadro delle abitazioni in vendita che per i canoni di affitto.

Anche nei primi mesi del 2020 si stava mantenendo questa tendenza e, se è altamente probabile che l’epidemia di coronavirus, che ha colpito in modo particolare questa città e la sua provincia, avrà un forte impatto sul mercato immobiliare di Lodi sul breve periodo, avere una base di partenza così incoraggiante può far ben sperare nella ripresa sul lungo periodo.

Se vuoi comprare casa nell’area, puoi rivolgerti alla nostra agenzia immobiliare a Lodi e visionare le nostre case in vendita a Lodi.

Vuoi vendere casa?
Con Dove.it vendi la tua casa a
ZERO COMMISSIONI

Dove crescono di più i prezzi al metro quadro?

La zona di Lodi che cresce maggiormente dal punto di vista dei valori degli immobili in vendita è certamente il centro, ma è interessante notare come, fra la fine del 2020 e l’inizio del 2020, si siano rivalutate anche alcune periferie della città, che sono diventate più competitive sul mercato. Su tutte, la zona di San Bernardo, dove, ad esempio, una casa nuova costa in media 2.325 euro al metro quadrato (una crescita del 3,3% rispetto all’anno precedente). Anche le aree semicentrali reggono bene, con 2.575 euro al metro quadro, con un aumento dell’1% in due anni.

In generale, la media per l’acquisto del nuovo a Lodi (classe energetica A o B) vede una quotazione di 2.230 euro al metro quadro, con un decremento leggerissimo (-0,2%) rispetto al 2018.

Vuoi scoprire il valore della tua casa? Richiedici una valutazione immobile a Lodi gratuita e senza impegno.

Una buona crescita per gli affitti

Anche per quel che riguarda le quotazioni dei canoni di affitto i dati che arrivano dall’andamento del mercato immobiliare di Lodi sono incoraggianti, con un incremento medio dello 0,9%.

La zona dove la richiesta economica è maggiore è il centro, dove si può arrivare a punte di 600 euro al mese, per una media cittadina complessiva intorno ai 420 euro al mese per monolocali e bilocali, con prezzi poi progressivamente in aumento con l’ampliarsi delle metrature.

A incidere sull’aumento dei valori è soprattutto l’arrivo degli universitari, che hanno fatto crescere la domanda, giustificando quindi una maggiore richiesta economica, che viene più facilmente soddisfatta. Inoltre, un’altra motivazione della crescita può essere ritrovata nell’attrattiva che esercita la città di Milano, capace di sviluppare una crescente domanda di alloggi anche per lavoratori e studenti nel Lodigiano, che scelgono l’area per i suoi prezzi inferiori a fronte di ottimi collegamenti con il capoluogo.

Condividi questa notizia:

Vuoi vendere al miglior prezzo?