Comprare casa a Milano 2020: le tendenze di domanda e offerta post-lockdown

Pubblicata il 19/10/2020da Redazione
milano comprare vendere casa

Milano è stata una delle città italiane che maggiormente ha subito gli effetti dell’epidemia di coronavirus, sia per l’alto numero di contagiati che per i grossi cambiamenti che questo ha portato alla vita quotidiana degli abitanti della città, con l’incremento dello smart working e la rinnovata voglia di spostarsi verso le periferie.

Come si sono modificate, quindi le necessità di chi vuole vendere casa a Milano e di chi vuole acquistare una casa in vendita a Milano post-lockdown? Un recente report, promosso da un famoso gruppo immobiliare, cerca di rispondere a queste domande.

Vuoi vendere casa?
Con Dove.it vendi la tua casa a
ZERO COMMISSIONI

Il mercato di Milano regge

Una prima fondamentale notizia che emerge dallo studio è quella che vede Milano resistere ai contraccolpi della pandemia grazie al fatto che si mantengono buoni i livelli di compravendite e di nuovi progetti in ambito immobiliare. In particolare, si è notato come la domanda di abitazioni, stando alle ultime rilevazioni, continui a essere più alta rispetto all’offerta, confermando quindi quanto il capoluogo lombardo sia attraente per chi vuole acquistare un immobile.

L’importanza delle nuove costruzioni

Le zone di Milano da tenere d’occhio nei prossimi mesi saranno certamente quelle interessati dai progetti di riconversione degli ex scali ferroviari, oltre alle aree della città coinvolte dal progetto Reinventing Cities. La superficie residenziale che potrebbe essere messa in vendita in relazione a questi progetti ed entro il 2030 supera infatti i 2 milioni e mezzo di metri quadrati (nel concreto, circa 38.000 nuovi appartamenti).

Anche entro la Circonvallazione di Milano sono numerose le nuove costruzioni, in particolare è stato rilevato che tra giugno 2019 e maggio 2020 sono state ben 117 le operazioni residenziali di questo genere effettuate nelle aree più centrali della città.

I valori immobiliari

Dall’analisi effettuata, emerge come i valori immobiliari a Milano si siano mantenuti stabili durante l’epidemia e, anzi, in alcuni quartieri siano anche andati crescendo.

In questo senso, si è riscontrato un incremento dei valori medi del 6,5% nella zona de centro, del 5% nei Bastioni e del 5% nella Circonvallazione. Per le nuove costruzioni, poi, i valori si aggirano per la maggior parte fra i 7.001 e 10.001 €/m². A seguire, il 38% tra 5.001 e 7.000 €/m², il 17% oltre 10.000 €/m² e l’1% tra 3.000 e 5.000 €/m². In generale, per gli immobili residenziali in vendita il prezzo è di 4.756 €/m², con oscillazioni che vanno da 2.341 €/m² a 9.625 €/m² a seconda delle specifiche zone della città.

Vuoi scoprire quanto vale la tua abitazione in città? Richiedici una valutazione immobile a Milano gratuita e senza impegno.

Condividi questa notizia:

Vuoi vendere al miglior prezzo?