Calcolo perizia immobiliare: cos'è e come funziona

Pubblicata il 20/07/2020
calcolo perizia immobiliare

Quando si vuole comprare casa, non sempre è possibile farlo contando unicamente sulle risorse economiche che si hanno già in possesso. Per risolvere questo problema, molti sono gli italiani che, per ovviare alla mancanza immediata del denaro sufficiente per affrontare una spesa importante come quella dell’acquisto di un immobile, scelgono di richiedere un mutuo per la casa.

Ovviamente, richiedere un mutuo è un impegno importante ed è meglio essere informati sia sui costi del mutuo per la casa che prepararsi al calcolo della perizia immobiliare: cos’è? a cosa serve? e perché è così importante? Scopriamolo insieme in questa guida dedicata.

Cos’è la perizia immobiliare?

Iniziamo inquadrando il concetto di perizia della banca per un mutuo, così da poterne poi approfondire gli aspetti specifici e comprendere meglio di cosa si tratta.

Il calcolo della perizia per un immobile è un’operazione viene effettuata da una banca o da un istituto finanziario nel momento in cui un privato richiede un mutuo finalizzato all’acquisto di un immobile al fine di capire il valore dell’immobile stesso.

Perché viene fatta la perizia?

L’istituto finanziario di riferimento va a compiere questo passaggio al fine di avere una comprensione migliore di quello che è il valore dell’immobile che ci ha richiesto il mutuo intende acquistare. Ottenere questa valutazione immobile serve alla banca per comprendere quale sarà l’importo più corretto da erogare al cliente che desidera finalizzare l’acquisto, fornendo una cifra che sia proporzionale al valore della casa che si intende acquistare.

Una garanzia per la banca

Per l’istituto che andrà a finanziare il mutuo, svolgere la perizia immobiliare è di fondamentale importanza, poiché questa rappresenta per la banca una sorta di forma di garanzia. Sapendo infatti quello che è il valore effettivo dell’immobile che l’acquirente intende comprare, la banca può assicurarsi che la cifra richiesta per il mutuo servirà a finanziare unicamente l’acquisto dell’immobile e non altre operazioni riferite a bisogni di altro genere del cliente.

Inoltre, la perizia immobiliare rappresenta una garanzia per l’istituto bancario anche nel caso in cui l’acquirente non dovesse più essere in grado di pagare le rate del mutuo richiesto. In questo caso, infatti, la banca, procedendo all’esproprio del bene immobile, ne conoscerebbe l’esatto valore nel procedere al recupero del credito mancante.

Chi svolge la perizia immobiliare?

Per effettuare la perizia immobiliare finalizzata all’erogazione del mutuo, la banca si occupa di nominare un perito, una persona competente in materia che, in base a determinati e specifici parametri prestabiliti, si occupa di compiere una valutazione, che deve essere del tutto imparziale e oggettiva.

Per poter fornire un quadro completo sulla situazione dell’immobile di cui si svolge la perizia e per avvalorare ulteriormente la sua analisi, il perito deve allegare alla valutazione anche tutta la storia catastale dell’immobile, con tutti i documenti ufficiali relativi alla proprietà. Soltanto allegando questi documenti la perizia potrà essere considerata effettivamente valida, perché la banca dovrà valutare tutti i dati nel loro complesso, fornendo poi al cliente l’esito della richiesta del mutuo e le relative condizioni per poterne beneficiare.

I documenti per il calcolo perizia immobiliare

I documenti che la banca deve disporre e allegare alla perizia immobiliare sono:

  • i documenti relativi alla storia catastale dell’immobile, ad esempio visura catastale e visura ipotecaria, che servono per verificare se sull’immobile sono presenti ipoteche e se eventuali modifiche alla proprietà sono state registrate correttamente

  • i documenti inerenti alla provenienza dell’immobile, ovvero principalmente il rogito

  • i documenti per la legittimità territoriale

Utile richiedere una pre-perizia

Dal punto di vista di chi desidera acquistare un immobile e necessita di un mutuo per farlo, può essere molto utile richiedere una pre-perizia o una valutazione immobile per conoscere con più precisione il valore dell’immobile a cui si è interessati, potendone così stabilire un valore approssimativo e potendo stabilire una cifra adeguata da richiedere alla banca per finalizzare l’acquisto.

Quanto costa una perizia immobiliare?

Poiché generalmente il calcolo della perizia immobiliare viene effettuato dall’istituto che dovrò eventualmente erogare i fondi per il mutuo, questa non ha un costo per il cliente e tutte le spese per la sua realizzazione sono a carico della società.

Nel caso di una pre-perizia per stabilire in anticipo quale sarà il valore totale del mutuo da richiedere, invece, i costi possono variare, poiché sarà a carico della persona che vuole effettuare la pre-perizia contattare un tecnico o un ingegnere professionista del settore immobiliare per effettuare il calcolo, il cui onorario può variare in base alla quantità di lavoro da svolgere, alla durata della perizia, alla difficoltà di quest’ultima e così via.

Le tempistiche dell’erogazione mutuo dopo la perizia

Generalmente i tempi di attesa per il calcolo della perizia immobiliare non sono lunghi. Per un immobile comune, i tempi per ricevere il mutuo in caso di perizia positiva vanno generalmente dai 5 ai 10 giorni, con possibilità di tempistiche ancora più brevi se la documentazione per la valutazione viene fornita dalla banca.

In caso di esito negativo della perizia, il cliente può:

  • cercare un altro immobile da far valutare entro circa un mese

  • far ripartire l’iter burocratico della richiesta

Condividi questa guida:

Vuoi vendere al miglior prezzo?