Cosa cerca chi vuole comprare casa a Milano nel 2020?

Pubblicata il 29/05/2020

Fra la fine del 2019 e l’inizio del 2020, prima che ci fosse l’esplosione dell’epidemia di coronavirus che ha colpito il nostro paese, Milano era fra le città italiane dal mercato immobiliare più vivace e comprare casa a Milano o stabilirsi in un immobile in affitto nel capoluogo lombardo era una scelta compiuta da sempre più persone, sia per motivi di studio, professionali o familiari.

Un recente studio ha analizzato quali preferenze sono emerse fra chi ha cercato casa a Milano negli scorsi mesi, fotografando l’interessante situazione del mercato immobiliare della città, in un’analisi che potrà essere molto utile anche per immaginare come si evolverà il settore nei prossimi mesi, in seguito al rientro della situazione di maggior emergenza sanitaria.

Vuoi vendere casa?
Con Dove.it vendi la tua casa a
ZERO COMMISSIONI

Comprare o affittare a Milano?

Fra gli under 40 che si sono stabiliti a Milano nel secondo semestre del 2019 e nel primo trimestre del 2020, emerge come ben il 72% abbia optato per l’acquisto di un immobile, mentre il restante 28% ha scelto di vivere in un immobile in affitto. La percentuale di acquisti dimostra che il mercato milanese ha grande attrattiva, con proposte adatte a tutti i portafogli, ma anche che l’accessibilità ai mutui ha permesso a un numero sempre maggiore di persone, anche in fasce di età più giovani, di optare per comprare casa anziché sulla locazione.

I giovani scelgono il bilocale

Fra gli under 40 che hanno comprato casa a Milano nel periodo analizzato, il 15,6% lo ha fatto per investimento, mentre la stragrande maggioranza (84,4%) lo ha fatto per acquistare una casa da adibire ad abitazione principale.

La tipologia di persone che acquista in città è abbastanza omogenea, con il 57,3% di famiglie e il 42,7% di single.

La tipologia di immobile più richiesto, con il 44,5% delle preferenze, è il bilocale, in controtendenza rispetto a quanto accade nel resto del paese, dove viene generalmente preferito il trilocale. Questa scelta può spiegarsi sia a causa dei prezzi al metro quadro, che sono in media fra i più elevati d’Italia, sia con la presenza di molti lavoratori, studenti e giovani coppie, che non necessitano di ampie metrature. Il trilocale, comunque, ha ugualmente un buon peso sul mercato, con il 36,8% degli acquisti che riguarda questo taglio.

Dove si cerca casa a Milano?

I quartieri dove investire per comprare casa a Milano sono numerosi, ma negli ultimi mesi sono emerse in modo particolare per la maggior concentrazione sia di compravendite che locazioni le aree di Bovisa-Sempione, Vercelli-Lorenteggio (dove i prezzi sono più contenuti) e Navigli-Famagosta, quest’ultima apprezzata soprattutto dagli studenti, in quanto zona comoda per raggiungere tutte le maggiori università, ma anche il centro e i luoghi della movida.

Condividi questa notizia:

Vuoi vendere al miglior prezzo?