Immobiliare Modena: post-lockdown cresce l’interesse per le case in provincia

Pubblicata il 09/10/2020
case vendita provincia modena

Secondo quanto rilevato dagli esperti del settore real estate, l’epidemia di coronavirus ha portato a un aumento della domanda di case in periferia e situate nei piccoli centri limitrofi alle città di medie e grandi dimensioni.

Anche per le case in vendita in provincia di Modena si è notato questo trend, a conferma di come post-epidemia siano sempre più i cittadini italiani alla ricerca di immobili con metrature maggiori e aree esterne, oltre che di contesti più tranquilli, meno affollati e a misura d’uomo.

Vuoi vendere casa?
Con Dove.it vendi la tua casa a
ZERO COMMISSIONI

I valori immobiliari nella provincia di Modena

Secondo le ultime rilevazioni, il prezzo medio di vendita al metro quadro per un immobile situato nella provincia di Modena è di 1.601 euro, con oscillazioni che vanno da 553 euro a 2.093 euro a seconda dello specifico comune che si prende in considerazione. Per gli affitti di immobili residenziali, invece, la media è di 9,90 euro al metro quadro (con variazioni tra i 5,10 euro e gli 11 euro al metro quadro a seconda delle zone).

A testimoniare come l’area sia in crescita post-lockdown è l’andamento dei valori immobiliari. A settembre 2020, infatti, il valore richiesto in media è in aumento dell’1,65% rispetto allo stesso periodo del 2019, quando il prezzo medio al metro quadro era di 1.575 euro.

Ancor più significativo, però, è il forte aumento dei prezzi post-lockdown. Se durante il mese di maggio, infatti, i valori della provincia avevano raggiunto un minimo storico (1.554 euro al metro quadro), dopo la fine del confinamento sono aumentati in modo stabile, fino a raggiungere i 1.601 euro attuali.

Vuoi scoprire quanto vale il tuo immobile nell’area? Richiedici una valutazione immobile a Modena e provincia gratuita e senza impegno.

La rivincita dei piccoli centri

Poiché sono numerosi i graziosi borghi e le servite cittadine di provincia nell’area circostante Modena, la domanda è subito aumentata post-lockdown. Ad esempio, nell’area di Castelfranco Emilia e paesi dell’hinterland modenese, i canoni di affitto in particolare hanno visto una buona crescita, con un aumento del 25% rispetto all’inizio dell’anno, a testimonianza di un mercato vivace e in cui domanda e offerta sono ben presenti.

A interessarsi alla vita in provincia sono soprattutto le famiglie, alla ricerca di soluzioni abitative più ampie e in zone tranquille dove far crescere i bambini, e i lavoratori, attirati dal costo della vita inferiore rispetto alla città ora che la possibilità di lavorare in smart working è diventata più concreta e abituale in molte realtà. Anche fra le famiglie monoreddito e i single la vita in provincia sta tornando ad avere un interessante traino, vista la possibilità di trovare soluzioni più accessibili dal punto di vista economico, sia per acquisto che in affitto.

Condividi questa notizia:

Vuoi vendere al miglior prezzo?