Investimenti nel mercato immobiliare: quali settori scegliere nel 2020?

Pubblicata il 22/11/2019

Nonostante la situazione politica ed economica italiana negli ultimi anni sia stata soggetta a molti cambiamenti, la fiducia degli investitori nei confronti del nostro paese non è diminuita e la volontà di scommettere sull’Italia, sia da parte di grandi aziende che di privati cittadini non manca.

Su quali settori si sta concentrando l’interesse degli investitori nazionali e internazionali in questo momento per quel che riguarda il mattone? E volendo nel 2020 cimentarsi in un investimento nell’ambito immobiliare quali possono essere le realtà più interessanti su cui scommettere in questo momento?

Vuoi vendere casa?
Con Dove.it vendi la tua casa a
ZERO COMMISSIONI

I trend per l’investimento immobiliare nel 2020

Per quel che riguarda gli investimenti immobiliari, il 2020 conferma alcuni trend e ne fa emergere di nuovi. Al primo posto negli interessi degli investitori rimangono infatti gli uffici (64,5%), ma aumenta sensibilmente il volume previsto di investimenti in ambito residenziale, che arriva fino al 61,3% rispetto al precedente 33,3%. Le realtà che si dimostrano più interessanti in assoluto sono però quelle dello student housing (ovvero la pratica di acquistare immobili al fine di affittarli a studenti universitari, particolarmente redditizia nelle grandi città capoluogo), che passa al 46,7%, e quella del senior living (soluzioni abitative composte da più appartamenti in cui persone anziane, in coppia o da sole, possono trasferirsi per vivere in comunità per combattere la solitudine e supportarsi a vicenda), che quadruplica gli investimenti toccando il 33,9%.

I settori immobiliari in cui si investe di più in Italia

Negli ultimi tre anni, come confermato da diverse ricerche, i settori più attrattivi sul mercato italiano sono stati:

  • uffici (71,9%) e retail (52,6%)

  • logistica (36,8%)

  • residenziale (33,3%). Nonostante questo settore si attesti al terzo posto, l’Italia sta vivendo in questo ambito un periodo di forte crescita e trasformazione, specialmente nelle grandi città. In due articoli, abbiamo analizzato la situazione di Milano e di Roma e Torino .

Fra gli investimenti messi in campo, la percentuale di quelli che sono stati in grado di generare valore e reddito aggiunto è molto alta, quasi il 100% del totale, dimostrando come un investimento sul mercato italiano, se studiato con attenzione, può rivelarsi alquanto redditizio.

Tra le città maggiormente attrattive, Milano è saldamente in testa (80,9%) fra le aree che gli investitori ritengono essere le migliori per opportunità di profitto/investimento, come abbiamo raccontato in un nostro recente articolo , che confronta il mercato di Milano con quello del resto d’Italia. Dopo Milano seguono Roma (65%), le periferie milanesi (42,8%), il Nord-Est (31,7%), il Nord-Ovest (25,4%). Faticano invece a risultare attrattive il Centro, il Sud e le isole.

Condividi questa notizia:

Vuoi vendere al miglior prezzo?