Dopo il lockdown tornano a crescere i prezzi delle case in Italia

Pubblicata il 04/06/2020

La pandemia di coronavirus che ha colpito il nostro paese ha avuto effetti importanti sul settore immobiliare, che ha registrato qualche mese di blocco forzato a causa dell’applicazione delle necessarie norme di sicurezza e distanziamento per evitare il diffondersi del contagio.

Un elemento del settore che, però, non sembra aver subito particolari effetti è rappresentato dai valori degli immobili. Dove ci si sarebbe potuti aspettare un ribasso, infatti, si è invece assistito non solo a un periodo di stabilità, ma, specialmente in alcune zone, addirittura di lievi aumenti, che, ora che le regole del lockdown si vanno allentando, si stanno consolidando, con gli esperti che prevedono ulteriori crescite.

Se vuoi vendere la tua casa, puoi scoprirne il valore richiedendoci una valutazione immobile gratuita.

Vuoi vendere casa?
Con Dove.it vendi la tua casa a
ZERO COMMISSIONI

Leggeri aumenti dei prezzi rispetto ai mesi passati

Chi vuole comprare casa in questa fase avrà notato che i prezzi non hanno subito una particolare diminuzione e, anzi, come dicevamo, si sono mantenuti stabili o in crescita.

In particolare, secondo l’analisi dell’andamento delle ultime settimane, si è registrato un aumento dello 0,3% dei valori immobiliari a maggio rispetto a quanto rilevato ad aprile, mese durante il quale i prezzi erano in media scesi di un esiguo 0,1%. In questo modo, il prezzo medio del mattone in Italia a maggio 2020 si attesta intorno ai 1.702 euro al metro quadro.

Cosa dicono gli esperti?

Le previsioni per il mercato immobiliare post-coronavirus fatte nelle ultime settimane sono state numerose, spesso di segno opposto. Questo perché, nonostante i primi segnali in una direzione o nell’altra dati dal mercato, è ancora presto per vedere delle vere e proprie tendenze affermate.

Sicuramente si può notare che il covid-19 ha lasciato un segno importante sulle condizioni del mercato, anche se i prezzi, almeno per ora, sembrano essere stabili, sia per quel che riguarda gli immobili in vendita che per i prezzi degli affitti dopo l’emergenza coronavirus. Dopo l’inattività forzata, i proprietari stanno ancora guardando alle reazioni dei possibili acquirenti e il mercato ha ancora bisogno di saggiare le reali possibilità di spesa degli italiani per capire se e come adeguarsi nelle prossime settimane. La domanda, comunque, non manca, quindi sarà presto chiaro se sarà necessario rivedere le stime dei prezzi oppure no.

Dove aumentano i prezzi degli immobili?

Fra le regioni in cui si registra una maggiore crescita dei valori si hanno il Veneto (1,4%), Trentino Alto Adige (1,1%) e Umbria (1%). In leggero rallentamento, invece, la Lombardia (-0,9%), una diminuzione che però si spiega con il fatto che è stata l’area italiana che maggiormente ha sofferto per l’epidemia e dove quindi ci vorrà un po’ più di tempo per riassestarsi del tutto.

Guardando al mercato immobiliare nelle maggiori città italiane, i valori degli immobili aumentano a Roma, Bologna, Firenze, Genova e Torino.

Condividi questa notizia:

Vuoi vendere al miglior prezzo?